0
0
0
s2sdefault

Incendi

Sabato 26 Settembre 2020 ore 21,30

Associazione Teatrale Al Castello presenta

2020 09 26 Incendi

Incendi, una tragedia contemporanea che fa rivivere gli orrori della guerra e, insieme, commuove profondamente. Uno spettacolo che ti prende dentro e ti trascina con sé. 
E' la storia di una donna coraggiosa, Nawal Marwan, raccontata dai due figli-gemelli che, attraverso un lungo viaggio alla ricerca del proprio passato, scopriranno il mistero della loro origine.
 
AUTORE: Wajdi Mouawad
TRADUZIONE: Caterina Gozzi
REGIA: Claudio Pesaresi
 
 
TRAMA: Un testamento, tre lettere, un quaderno rosso, una giacca di tela con il numero 72, un naso da clown: oggetti, oggetti che raccontano la vita di una donna, deceduta nel 2.000, e che serviranno ai suoi due figli gemelli per ricostruire il suo passato burrascoso e scoprire quello che, in vita, non ha mai voluto rivelare: “Ci sono verità che non possono essere rivelate che a condizione di essere scoperte” Queste le sue parole. È attraverso questi oggetti che si snoda la storia di Nawal Marwan, che nello spazio temporale di mezzo secolo, scandiscono i tempi di un’esistenza densa di avvenimenti ricostruita dai suoi figli Jeanne e Simon con un’indagine serrata e mostrata attraverso frequenti flash - back. “Adesso che siamo insieme va meglio” “Impara a leggere, a scrivere, a parlare, impara a pensare” “Qualunque cosa succeda ti amerò sempre” “Dove c’è amore non ci può essere odio”: sono frasi ricorrenti nel linguaggio della protagonista Nawal Marwan che mettono in risalto i momenti più intensi della sua esistenza. Momenti di una vita segnata da episodi traumatizzanti, INCENDI, che si dipanano in un clima di guerra. Guerra fratricida, che ha lo svolgimento e conseguenze analoghe a tutte le guerre del mondo e di tutti i tempi e che coinvolge esseri umani senza che ci si possa rendere perfettamente conto delle cause che le hanno determinate. “… e dentro di te il silenzio delle stelle e quello di tua madre” è la magnifica immagine che ci trasmette l’ultimo INCENDIO,  oltre la quale c’è il silenzio assoluto  ma anche un irrefrenabile bisogno di amore e, forse, perfino un recondito desiderio di perdono. Oltre ogni limite.
 
AUTORE: Wajdi Mouawad  è nato in Libano nel 1968, dove è vissuto fino all’età di otto anni, insieme ai suoi coetanei che, a quell’età, già sapevano pulire e calibrare i kalashnikov dei miliziani, che li ricompensavano con qualche monetina. Si trasferisce in Francia con la famiglia, per fuggire dalla guerra e quindi, a quindici anni, nel Quebec dove intraprenderà le attività di drammaturgo, regista e attore.

BIGLIETTI:   INTERI  € 20,00  RIDOTTI € 10,00 (riservati ai minori di anni 18 e ai diversamente abili)
PRENOTAZIONE POSTI : con e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Indicare nominativo e numero posti distinti tra interi e ridotti e numero di cellulare per comunicazioni sms.
Vi rispondiamo con le modalità per confermare pagamento.
Info: 075.8780737

La numerazione del posto verrà assegnata automaticamente secondo il criterio del posto disponibile al momento dell'ordine.