Home \ Appuntamenti
Appuntamenti
Orario di apertura per le visite

 foto_Franco_Manfrotto

Il servizio Accoglienza della Società del Teatro della Concordia vi introdurrà nel teatro in miniatura e vi racconterà di fatti ed eventi affascinanti che hanno fatto la sua storia.

 

è aperto il sabato, la domenica e festivi

e vedi qui sotto la nota (*):

- da settembre a marzo:  ore 10,00 / 12,30 e 15,30 / 18,30

- da aprile ad agosto: ore 10,00 / 12,30 e 16,00 / 19,00

 inoltre resta aperto tutti i giorni nei mesi di luglio, agosto e dal 25 dicembre al 6 gennaio

In altri giorni solo su appuntamento telefonando al n. 075.8780737

o con una e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 o scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  

Per gruppi oltre 10 persone è necessaria la prenotazione anche nei giorni di normale apertura

 

(*)  leggi orari e giorni in cui non è possibile la visita per eventi prenotati  

  

su Tripadvisor scrivono:
"uno dei luoghi ,dati alla cultura, pi√Ļ suggestivi e carichi di atmosfera positiva. inoltre la combinazione di spettacolo ed ospitalit√† , √® sicuramente di categoria superiore. I volontari che lo gestiscono sono appassionati e preziosi , qualche ora con loro e godrete di una esperienza qualificata. Pare di essere in un tempo sospeso, una bomboniera , al posto dei confetti spettacolo e abnegazione. Il contesto , il paese che ospita il Teatro, √® altrettanto prezioso e ben curato. Meritano entrambi un p√≤ del vostro tempo." Leggi altre recensioni

 

il Teatro della Concordia è un luogo del Cuore del FAI

e.... in attesa fai una visita virtuale ... con il mouse

 

come arrivare a Monte Castello di Vibio

             scarica e stampa locandina orari

 

GPS¬†:¬†¬†¬† 42¬į50'29"N - 12¬į21'10"E

 

 


 
Stagione Teatrale 2013-14

fronte-2014-webIl Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio: la sua storia √® fatta di entusiasmi che hanno richiamato pittori e artigiani a decorare, oltre che alla sala di spettacolo, anche un ‚ÄúCaff√®‚ÄĚ ‚Äď oggi il foyer - luogo d‚Äôincontri e discussioni, permeata dall‚Äôarte girovaga di quei tempi, da filodrammatiche incostanti quanto le nuove meraviglie del cinema e poi balli di carnevale... E cos√¨ di anno in anno, dal 1808 segniamo il tempo... per l'espressione di un‚Äôarte teatrale che qui nel piccolo tempio della cultura crea una simbiosi vera tra l‚Äôartista ed il suo pubblico. Un‚Äôatmosfera magica, quell‚Äôaria ottocentesca che si respira! Anche l‚Äôorologio sopra al palcoscenico l‚ÄôAgretti Luigi lo ha fermato alle 8,30. Il tempo non scorre. Che bello! esclamano i visitatori prima, poi spettatori di una sera in cui si torna a Monte Castello di Vibio per assistere s√¨ ad uno spettacolo, ma anche per rigenerarsi tra le dolci colline. Qui si vive in assenza di stress√≤ri, come recitava Cipriano Piccolpasso - architetto e pittore - che nel 1568, visitando Monte Castello, sosteneva che qui si viveva "la vita ideale", la migliore che ci fosse. Ricordava Piccolpasso che l'aria era pulita e salubre e che qui la gente viveva "anco cento anni e pi√Ļ" e che gli "hommini di 80 anni paiono averne appena 35". Ed oggi Monte Castello di Vibio √® stata riconosciuta Cittaslow, dove si coltiva l'arte del buon vivere. Qui, un‚Äôassociazione di volontari, pi√Ļ che altro giovani, esprimono con incisivit√† una vera essenza d‚Äôimpegno civile nella gestione di questo bene del patrimonio artistico e culturale italiano, adoperandosi al fine di garantire una piena efficienza, dalla stagione teatrale alla gestione del ‚Äúteatro museo‚ÄĚ per le visite ed altri eventi. E grazie a questa squadra, sostenuta incessantemente dagli Amici del Teatro pi√Ļ piccolo del mondo, mi rende orgoglioso di operare per il Teatro della Concordia.¬†Edoardo Brenci

 

 

 

 

 
 
 
 
 

scarica il programma in formato pdf

 

 

 

Vuoi riceverlo a casa ? richiedi

 

 

 


 

 

 
 
PIANO DUO

 

Mercoledì 30 Luglio 2014 ore 21,30

International Centre for the Arts - Monte Castello di Vibio presenta

PIANO DUO

Marina Lomazov & Joseph Rackers

http://www.lomazovrackers.com/

 

 

concerto30luglio  

INGRESSO UNICO¬†‚ā¨ 10,00¬†¬†¬† ¬† ¬†¬† Prenota posti on line¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†

 

                                international-low

 

concerto30luglio-program

 

e per il tuo soggiorno in Umbria proponiamo tutto compreso

banner_info_2web

 


 
Tonino Cardamone giovane in pensione

Sabato 04 Ottobre 2014  ore 21.15

Compagnia teatrale Le voci di dentro presenta
Tonino Cardamone giovane in pensione
Commedia brillante (con intercalare "napoletano")
di Caiazzo - Peluso ‚Äď Ardone - Massa¬†

 

¬†collage-toninoUn falso invalido, una sorella zitella e tirchia innamorata di un amico di famiglia disoccupato, un cugino convivente sfrattato dalla moglie che si crede il nuovo Zeffirelli, una vicina di casa ambigua e seducente‚Ķ aggiungete ispettori dell‚Äôinps che vanno e vengono ed un barista squilibrato e forse vi farete un idea di quello che potr√† succedere in casa Cardamone.Questi sono i personaggi della commedia che gira attorno ad una vicenda talmente bizzarra da poter sembrare vera. ‚ÄúTonino Cardamone giovane in pensione‚ÄĚ √® la storia di una famiglia composta da fratello e sorella, ai quali si aggiunge il cugino Ettore cacciato di casa dalla moglie, che sbarcano il lunario grazie ai soldi che Tonino percepisce dalla pensione d‚Äôinvalidit√† per la sua presunta pazzia; fino a quando durante un controllo un ispettore dell‚Äôinps inizia ad avere dei sospetti‚Ķ a questo punto comincia una corsa contro il tempo per ingannare l‚Äôispettore, nella quale si erge a protagonista Ettore che si crede un grande regista e che organizza una farsa nella quale i vari personaggi avranno un ruolo, un gioco che servir√† solo ad aumentare la confusione in casa Cardamone. Il finale che non ti aspetti ci sveler√† i retroscena di questa convulsa vicenda. Una storia quindi che intende creare una lucida confusione, attingendo molto dalla vita reale e da situazioni di cui spesso conosciamo l‚Äôesistenza solo attraverso i mass media. Una sottile critica alla situazione politica italiana, uno spaccato di vita reale che crea l‚Äôillusione grottesca, attraverso sagaci battute cabarettistiche e il disincanto, colto attraverso momenti di puro teatro.¬†¬†

Tonino Cardamone       Gianni Bevilacqua
Ciro             Andrea Cipriani
Ettore    Alessandro Barbanera
Ispettore         Roberto Piccioni
Maria               Marina Sozi
Olga       Monica Barbanera
Regia: Gianni Bevilacqua
Tecnico audio-luci: Roberto Cicognola
Scenografie: Raffaele Bevilacqua
 
 
 

Biglietti:¬† INTERI ‚ā¨ 20,00 - RIDOTTI ‚ā¨ 15,00 ¬† ¬† ¬† ¬† a breve sar√† possibile prenotare posti on line

 

 

e per il tuo fine settimana 

 

banner_info_2web

 


 

 

 

 
INUTILE, COMM'A PUISIA

Sabato 15 Novembre 2014 ore 21.15

Teatro Laboratorio Isola di Confine e Teatro Proskenion presentano

Inutile, comm'a puisia

di e con il Pulcinella VALERIO APICE e con VINCENZO MERCURIO
Drammaturgia di MARIA FICARA  -  Maschere e scenografia di FABIO BUTERA  -  REGIA di CLAUDIO LA CAMERA

 

pulcinellaLo spettacolo rappresenta un viaggio fantastico nella complessa identità del personaggio di Pulcinella. Dalla sua figura classica nella commedia dell'arte fino alle rappresentazioni folkloriche del teatro popolare del sud Italia, Pulcinella è tutto e si trova in ogni luogo, perchè è il simbolo del capovolgimento dei ruoli.

Figlio di una sintesi complessa di tradizioni popolari, Pulcinella è un essere ambiguo, è la contraddizione che forma una parte dell'animo umano. E' colui che vuole tutto e non vuole niente, che ama e distrugge facendosi maschera riconoscibile in ogni luogo ed in ogni tempo.

Pulcinella evoca costantemente "l'altrove", la nostalgia per un mondo perduto o il desiderio per uno spazio che non trova. In questo senso, le stesse tappe della vita di ogni uomo possono essere delle sfide per Pulcinella, segno di un mondo che non lo vuole, di cui lui rappresenta l'inutilità.

 

pulcinella-1Il vicolo di Pulcinella
Di Valerio Apice

Con Pulcinella rappresento il mio amore per la strada, in un viaggio che ha come bussola l'esperienza della spontaneità.
In quindici anni, nei numerosi viaggi in giro per il mondo, l'improvvisazione è nata nel rapporto con il pubblico, mantenendo come guida i miei "numeri" di poesia.

Il palcoscenico della strada è il luogo dell'imprevisto, la metafora della maschera che indosso. Tra le mie azioni s'incrociano le voci e i gesti degli spettatori occasionali. Pulcinella fa da timone alla mia voglia d'incontrare vecchi, bambini, genitori desiderosi di un sorriso, di un gesto poetico, di una libertà effimera che soltanto il teatro può regalare e, degnamente, sottrarre.

Lo spettacolo è una tessitura continua di poesie, frammenti di autori napoletani, testi che lo stesso Pulcinella partorisce in scena nella condivisione gioiosa di uno spazio che dall'anonimato rivela la sua identità. Le creazioni musicali di Vincenzo Mercurio evocano i fantasmi di un popolo che continua a vivere nella memoria.

La signora che vende da trent'anni le sigarette di contrabbando, Donna Cuncettina che impasta il pane nel suo piccolo forno, Diego Armando Maradona che sa dribblare la sua tragedia come ha sempre fatto con un pallone, lo scugnizzo che sa scomparire dietro la sua maschera di ladro patentato, la spiaggia della mia Castellammare che continua a morire da trent'anni, il venditore di telecamere rubate o di pizze cucinate ad arte...
Ho imparato dal mio popolo a recitare ma anche da un drogato che, un giorno in treno, mi ha recitato una poesia di Eduardo De Filippo che ancora mi accompagna sulla strada...del teatro.

Napoli, con la sua provincia √® il laboratorio dell'anima. Tra la sua gente, per la sua quotidiana tragedia ho capito che la strada √® diventata ¬ęla mia maestra¬Ľ. Alla strada dono il mio "birignao" avendolo preso in prestito da un povero vecchio brasiliano che, non avendo nulla, mia ha regalato tutto ci√≤ che sono.

 

INGRESSO UNICO ‚ā¨ 15,00¬†¬†¬†¬†¬†¬† a breve sar√† possibile prenotare posti on line

 

                            e per il tuo fine settimana

banner-we-2

 

 

 
Informazioni di Biglietteria

I biglietti ridotti, quando previsti, sono riservati:
- a chi ha meno di 18 anni ed oltre 65, ai diversamente abili ed ai titolari della Carta Giovani "Media Valle Tevere"

 

1) EFFETTUARE LA PRENOTAZIONE

 

su internet

(fino al giorno prima dello spettacolo) dove si possono scegliere i posti. Segue e-mail con indicazioni come pagare la prenotazione.

con sms

al n.328.9188892 (per sms non è possibile scegliere i posti), attendere sms di conferma con i riferimenti per il pagamento.

 

2) CONFERMARE LA PRENOTAZIONE
entro la data del termine di pagamento va inviata la ricevuta a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   in mancanza i posti saranno liberati e resi disponibili.
L'originale della ricevuta di pagamento deve essere presentata all’ingresso dello spettacolo per il ritiro dei biglietti.    
NELLA CAUSALE PAGAMENTO indicare sempre e solo il codice prenotazione.

Il pagamento deve essere intestato a:
Società del Teatro della Concordia - P.za del Teatro 4 - 06057 Monte Castello di Vibio
sul c.c. postale n¬į 14807069 con bollettino di conto corrente
o tramite bonifico IBAN: IT-55-T-07601-03000-000014807069

                      codice BIC/swift : BPPIITRRXXX

per i bonifici esteri da zone non UE¬†aggiungere ‚ā¨ 9,00 per rimborso spese¬†bancarie


* Non è consentito l’ingresso in sala a spettacolo iniziato.
* La Società del Teatro della Concordia si riserva di modificare il programma qualora intervengano cause di forza maggiore

 
Home \ Appuntamenti

 

FAI-TeatrodellaConcordia2

 

Dal Libro dei Visitatori

Con la pi√Ļ viva ammirazione al Teatro pi√Ļ piccolo e pi√Ļ bello del mondo!
Rita Levi Montalcini, Premio Nobel
Magnifico, meraviglioso, stupendo! Non vedo l’ora di tornare
Folco Quilici
Questo √® il teatro pi√Ļ emozionante del mondo!
Roberto Saviano

Newsletter

Mantieniti informato!

Per ricevere informazioni turistico-culturali sulla programmazione teatrale e sugli eventi del Comune di Monte Castello di Vibio

ISCRIVITI

 


Sostengono la cultura:
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner